Dopo Bayer Garden, SBM stringe una partnership con Valagro

0
SBM stringe una partnership con Valagro

SBM stringe una partnership con Valagro e si accinge a partire con il turbo in Italia, dove affiancherà all’offerta di Bayer Garden e del nuovo brand Solabiol anche quella dei marchi consumer di Valagro. Ne abbiamo parlato con Ferdinando Quarantelli, country head Italia di SBM Life Science e con il responsabile marketing Claudio Perucchini.

Dopo Bayer Garden, SBM stringe una partnership con Valagro

L’arrivo nel mercato del giardinaggio italiano del gruppo francese SBM Life Science non poteva essere più determinato. Dopo aver acquisito il 5 ottobre 2016 l’attività di Bayer Garden a livello mondo, lo scorso settembre ha firmato un accordo di partnership strategica col gruppo italiano Valagro, che prevede la distribuzione dei prodotti consumer a partire dal 1 Ottobre.

Quindi nel 2018 SBM avrà in catalogo i prodotti consumer Bayer Garden e Valagro, oltre che  la nuova offerta di prodotti Innovativi e naturali Solabiol, un brand leader in Francia che anche in Italia impareremo a conoscere. Non male per essere al primo anno di attività.

L’accordo tra SBM e Valagro prevede in particolare la cessione di tutte le attività commerciali e di marketing dei prodotti per il giardinaggio consumer di Valagro, sia in Europa sia negli Stati Uniti. In particolare stiamo parlando delle linee di concimi One, dei fertilizzanti con microelementi Max Greentherapy e dei concimi naturali a base di alghe MaxiCrop.

Inoltre la partnership prevede l’accesso privilegiato del gruppo francese alle innovazioni di Valagro, che permetterà a SBM di offrire soluzioni sempre nuove a favore del mercato consumer.

Ne abbiamo parlato con Ferdinando Quarantelli e Claudio Perucchini, rispettivamente country head Italia e marketing manager di SBM Life Science.

Non solo prodotti, ma piattaforme tecnologiche

GreenRetail: Dopo Bayer Garden sono arrivati anche i marchi One, Max, Maxicrop, ecc.: non è male come portafoglio brand per essere al primo anno…

 Ferdinando Quarantelli: L’aspetto più importante dell’accordo con Valagro è l’accesso agli sviluppi tecnologici. Chi vive nel mondo hobbistico vede il prodotto come la cosa più importante: in realtà dietro c’è tanta ricerca e Valagro ha bellissime piattaforme tecnologiche.

Una logica comune anche a SBM, che ha sempre investito nella ricerca: recentemente ha acquistato importanti quote in due laboratori a Parigi e stretto accordi per le biotecnologie con note aziende per le formulazioni. Senza contare l’acquisto di un impianto di produzione negli Stati Uniti e la ristrutturazione dell’impianto di produzione francese di Beziers, che ospiterà numerose produzioni consumer.

GreenRetail: L’accordo prevede l’inizio della distribuzione a breve, ma immagino abbiate già testato il mercato. Come è stata accolta la notizia dai rivenditori?

Claudio Perucchini: Stiamo ottenendo un riscontro che non  ci aspettavamo. L’offerta di tre brand come Solabiol, i brand consumer Valagro e Bayer Garden, complementari tra loro, ci permette  di portare sul mercato  soluzioni e marchi dedicati  per i diversi target di consumatori italiani,  che si traduce quindi in un assortimento completo per i nostri  clienti da portare sul punto vendita per rispondere a queste richieste.  Questo approccio che parte dal consumatore ci permette quindi di avere una chiara idea di come si stanno evolvendo le abitudini di consumo e pertanto essere sempre pronti ad anticipare il mercato con soluzioni in linea con questi trend.

Tutti i brand saranno spinti a livello di comunicazione in modo importante: abbiamo più che raddoppiato gli investimenti in marketing, andremo a lavorare tantissimo sul punto vendita, con isole promozionali, leaflet didattici e approcciando anche il mondo social in modo diverso. Attività consumer-centriche, proprio per spiegare i nuovi prodotti e i nuovi brand. Quest’anno ci presentiamo con 40 prodotti acquisiti con la partnership di  Valagro e 30 novità di Solabiol. Nuovi prodotti e nuovi brand quindi, un bell’impegno.

Solabiol: la guardia sicura del giardino

GreenRetail: Parlaci del marchio Solabiol. È leader in Francia e sarà la novità più interessante del 2018…

Claudio Perucchini:  Da sempre SBM, con il marchio Solabiol, si è posizionata nel mercato del giardinaggio naturale e sicuro. Con questa mission, alla fine degli anni Novanta sono entrati in un mercato che era già saturo di aziende iper posizionate e sono diventati l’azienda di riferimento nell’area del biologico e del naturale. Quest’anno il marchio Solabiol sarà lanciato in Italia e in concomitanza anche in tutta Europa.

GreenRetail: Le restrizioni legislative utilizzate un po’ in tutti i Paesi stanno favorendo il mercato dei prodotti bio?

Claudio Perucchini: Oggi in Francia è abbastanza facile vendere i prodotti naturali, perché dal 2019 saranno vietati tutti gli insetticidi di sintesi per la protezione delle piante. Anche in Italia sempre più serviranno marchi e prodotti naturali: le principali catene del settore hanno già visto i nostri prodotti e hanno giudicato molto bene il nostro posizionamento.

GreenRetail: Presentate più di 30 novità quest’anno. Quali sono le più importanti?

Claudio Perucchini: Il brand Solabiol porterà  2 innovazioni importanti, rispettivamente nella nutrizione e per la protezione delle piante: anzitutto la gamma di concimi con tecnologia Natural Booster, che garantisce una   crescita maggiore della pianta attraverso un maggiore sviluppo dell’apparato radicale. È un prodotto che in Francia va alla grande, con un eccezionale gradimento sia del consumatore (che vede concretamente i risultati)  sia del rivenditore (che ha sviluppato un nuovo segmento di mercato). Inoltre per la difesa proporremo un concept diverso, una soluzione che arriva dall’agricoltura  professionale e che vogliamo sviluppare nel mondo consumer: le trappole a feromoni. Solabiol Cattura Insetti è una soluzione di monitoraggio per capire quali insetti entrano nel giardino. Con le trappole a feromoni, il cliente può controllare se c’è un insetto, per poi recarsi nel punto vendita per  valutare come proteggere la sua pianta. C’è un altro vantaggio nell’uso delle trappole: spesso il consumatore italiano si rivolge al punto vendita quando ormai la salute della pianta e del raccolto sono compromesse. Con le trappole il cliente può monitorare immediatamente l’arrivo del parassita e rivolgersi al rivenditore in tempo utile per salvare la pianta. Pensiamo di proporre una gamma molto interessante e in alcuni casi abbiamo utilizzato 2 feromoni per trappola: per esempio per l’olivo abbiamo la soluzione sia per la tignola sia per la mosca nella stessa trappola.

In previsione del fatto che dal 2019 cambierà tutto per gli insetticidi, sarà fondamentale per il rivenditore specializzato continuare a offrire soluzioni al consumatore. Che saranno inevitabilmente diverse da oggi.

GreenRetail: In vista delle nuove norme, tutti i rivenditori dovranno re-inventarsi i reparti difesa?

Claudio Perucchini: Il nostro obiettivo è introdurre delle nuove categorie di prodotti. Uscire dalle logiche del classico fungicida-insetticida-diserbante e fare un passo avanti.

Creiamo a scaffale un nuovo settore merceologico, che oggi è toccato in modo tattico da qualcuno, spesso in modo non strutturato. Noi offriamo prodotti professionali usati in agricoltura anche al mondo hobbistico, per creare a un mercato e quindi garantire lo sviluppo del mercato del giardinaggio.

Bayer Garden: 2 anni di distribuzione

GreenRetail: Continuerete anche a distribuire i prodotti Bayer Garden?

Ferdinando Quarantelli: La filiale italiana ha ottenuto l’esclusiva del brand Bayer Garden per 3 anni. Quindi manterremo tutta la gamma Bayer Garden nel nostro catalogo per due anni, finché l’accordo non si esaurirà.

GreenRetail: Non sarà semplice far conciliare marchi come Solabiol, One, Max, MaxiCrop con Bayer Garden, che fa un po’ parte della vostra storia italiana…

Ferdinando Quarantelli: Abbiamo lavorato in Bayer per quasi vent’anni e qualcuno anche oltre, per noi l’anno scorso era impensabile immaginare questo sviluppo. In questo anno di lavoro ci siamo resi conto che ci sono tante opportunità. Solabiol ci permette di approcciare il rivenditore e il consumatore in maniera diversa e il feedback è molto positivo.

Il concept del prodotto piace, il marchio piace, l’idea di qualcosa di diverso piace e va bene così. Noi siamo sicuri che sarà un successo perché il canale specializzato chiede queste soluzioni. Anche le aziende concorrenti hanno smesso di spingere su vecchi prodotti e progetti e stanno cercando di trovare una strada nuova e dove possibile naturale.

www.bayergarden.it

www.sbmdeveloppement.com

www.valagro.com

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome