Botanica on web: l’assistente digitale per il garden center

0
botanica on web

L’offerta di piante è sempre più ampia ed è sempre più difficile fornire al consumatore finale un’assistenza tecnica specifica. L’informatica però ci viene incontro e i codici Qr rappresentano un interessante alleato. Florinfo ha sviluppato in questi anni Botanica On Web, un assistente virtuale che è già entrato in centinaia di garden center italiani. A partire da Viridea.

La grande diffusione degli smartphone degli ultimi anni ha incrementato l’uso di strumenti come i codici Qr (o Qr code). È sufficiente inquadrarli con uno smartphone e in automatico veniamo collegati a un contenuto web: un video o una pagina di approfondimento del prodotto che stiamo guardando. Se ben utilizzato, è uno strumento fantastico per permettere al cliente di approfondire le informazioni sull’acquisto che desidera affrontare, senza necessariamente l’intervento personale di un addetto alle vendite.
Una soluzione a questo problema, sfruttando anche i codici Qr, viene proposta dalla software house toscana Florinfo, che negli ultimi due anni ha ottimizzato il ser vizio Botanica On Web, utilizzato già da più di cento garden center in Italia, compresa la catena Viridea, che è stata una delle prime e più importanti a credere in questo progetto. Ne abbiamo parlato con Fabio Torrini, amministratore di Florinfo.

L’assistenza personalizzata a portata di click

GreenRetail: Da molti anni Florinfo realizza strumenti per semplificare l’acquisto di piante nei garden center e nell’ultimo biennio avete iniziato a proporre anche l’uso dei codici Qr. C’è un aumento della richiesta di questi strumenti?

Fabio Torrini: Sta migliorando la percezione da parte dei garden center dell’esigenza di fornire le informazioni sulle piante ai clienti. In passato non era così importante: forse i clienti di vent’anni fa erano più preparati di oggi. Oggi i garden center stanno ritornando verso il core business della pianta, quindi l’offerta si amplia, talvolta il personale è impreparato e i giovani consumatori sono più esigenti e meno esperti rispetto ai loro padri. Se il garden center riesce a offrire informazioni puntuali, utili e precise, il consumatore avrà più motivi per tornarci.

GreenRetail: Talvolta però troviamo sui pack dei prodotti dei codici Qr totalmente inutili…

Fabio Torrini: Il codice Qr deve rispondere a domande specifiche: il cliente che vuole informazioni sul ciclamino deve ottenere subito una scheda dedicata al ciclamino. Non, come spesso succede, il link alla homepage dell’azienda nella quale il cliente si perde e non ottiene risposte. Noi mettiamo a disposizione un archivio di oltre 2.000 piante con schede informative complete. Inoltre sono personalizzabili: se il cliente ha l’esigenza di inserire nuove produzioni particolari, può facilmente generare una nuova scheda, creando automaticamente il codice Qr e i collegamenti necessari per stampare i cartelli. Il sistema pubblica online le schede che possono essere utilizzate sui siti aziendali o condivise sui social. I codici Qr e tutto il sistema sono ottimizzati per il mobile, quindi i tempi di accesso e di risposta sono davvero immediati. E poi c’è un altro aspetto che spesso non si considera…

GreenRetail: Quale?

Fabio Torrini: Botanica On Web è utile anche per gli addetti alle vendite. Sui cartelli ci sono poche informazioni e l’addetto sa che, in caso di necessità, può trovare tutte le informazioni consultando la scheda collegata al Qr code. Non è semplice avere una conoscenza estrema di tutte le piante: l’addetto alle vendite sa che nel Qr code alla voce “fioritura” troverà non solo il colore, ma anche il periodo, che for-ma avrà, come può essere utilizzata in giardino, ecc. In modo da fornire risposte corrette al cliente e indirizzarlo in modo più professionale.

L’esperienza con Viridea

GreenRetail: Come è nato il progetto per Viridea?

Fabio Torrini: Il progetto con Viridea nasce un paio di anni fa; non è stato il primo ma è stato sicuramente il più importante. Loro stavano già sperimentando un’altra soluzione di comunicazione e ovviamente avevano già un gestionale: il progetto aveva quindi delle complessità che abbiamo dovuto affrontare e risolvere. La forza di Florinfo è di essere una software house e quindi possiamo facilmente creare progetti ad hoc, integrati con gli strumenti già in uso nel garden center. Abbiamo quindi affrontato un lavoro di analisi che ha coinvolto sia i responsabili della serra sia quelli della comunicazione.
Nel caso di Viridea, penso sia stata vincente l’idea di tenere staccato Botanic On Web dal gestionale: questo ci ha permesso una maggiore velocità di connessione e la massima libertà per i responsabili e gli addetti dei reparti nella produzione della cartellonistica.

botanica on web

GreenRetail: Quindi la cartellonistica è gestita dai reparti e non centralmente?

Fabio Torrini: Un’altra idea vincente e intelligente del progetto di Viridea è stata la creazione di postazioni all’interno dei vari reparti. Abbiamo fornito una ventina di postazioni di lavoro nel punto vendita, dalle quali i repartisti possono stampare la cartellonistica senza dover accede-re al sistema gestionale, che è rigido per definizione. L’operatore è così autonomo e più veloce, perché il sistema abilita solo i campi specifici in cui inserire i dati variabili: in sostanza deve solo scegliere il formato del cartello (promo, informativo, prezzo, ecc.), selezionare il tipo di pianta da un elenco e scrivere il prezzo. Con pochi click arriva alla stampa. Ma il sistema offre anche la possibilità di abilitare campi personalizzati per inserire eventuali dati variabili: per esempio una pianta può essere venduta in vaso oppure in cesto. Tutte le altre informazioni relative alla singola pianta (luce, acqua, clima, fioriture, ecc.) sono invece preimpostate, compreso il codice Qr, e verranno stampate sole le informazioni richieste in base al tipo di cartello. I tempi di realizzazione e i margini di errore sono veramente minimi e la gestione si snellisce, perché non è necessario un passaggio dal gestionale, di solito controllato da poche persone.
A proposito di personalizzazioni, per Viridea abbiamo anche sviluppato un importante lavoro di adeguamento e di standardizzazione grafica, per declinare il nostro sistema informativo alle esigenze di comunicazione che Viridea già seguiva.

Botanica on web: il parere di Viridea

Per conoscere i vantaggi di questa soluzione visti con gli occhi del garden center, abbiamo incontrato Davide Pirruccio, responsabile commerciale del settore piante di Viridea.

GreenRetail: Quanto è importante fornire informazioni ai clienti sulle piante?

Davide Pirruccio: Fondamentale. Gestendo un numero elevatissimo di essenze e al tempo stesso avendo un gran numero di clienti, la parte esplicativa dei cartelli riduce i dubbi e, di fatto, sintetizza da parte del cliente le domande residue.

GreenRetail: Quali sono i vantaggi che vi hanno indotto ad adottare questo servizio? È davvero comodo poter stampare i cartelli direttamente in reparto?

Davide Pirruccio: Innanzitutto la versatilità. Spesso reperire le corrette in-formazioni e uniformarle sui cartelli è utile anche ai dipendenti stessi. Lo scibile nel mondo vegetale è decisamente ampio e il cartello funge a volte “da ripasso” delle caratteristiche principali. La stampa in reparto, poi, per-mette la gestione “personalizzata” delle necessità. Avendo più garden center non sempre le disponibilità di essenze sono le stesse. Anche nel caso di acquisti diversificati di essenze, il reparto è in grado di fornire la corretta informazione al cliente, semplicemente stampando la scheda relativa al pro-dotto in vendita.

GreenRetail: Come hanno reagito i vostri consumatori a questi cartelli più informativi?

Davide Pirruccio: Li abbiamo sempre avuti, ma questo nuovo sistema permette di poter gestire un numero di schede informative decisamente superiore rispetto a quanto potevamo fare prima. Le informazioni sono un elemento rassicurativo e spesso orientativo all’acquisto.

www.florinfo.it

Condividi:

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome