Malavita e floricoltura: iniziativa olandese

0

Il rapporto tra malavita e floricoltura è oggetto di una campagna pubblicitaria in Olanda che invita gli operatori del settore a denunciare comportamenti sospetti.

Malavita e floricoltura: iniziativa olandese

La malavita organizzata non disdegna di sfruttare l’efficiente logistica della floricoltura e il traffico in import/export di fiori si presta al contrabbando, al traffico di droga e valori e altre frodi. Le infiltrazioni criminali nella filiera florovivaistica sono un problema anzitutto per le imprese del settore: porta insicurezza per i dipendenti, intimidazioni ed estorsioni e crea una concorrenza sleale.

Per combattere questo fenomeno in Olanda è attiva la campagna pubblicitaria “Al posto dei fiori…” che invita gli operatori del settore a segnalare in modo anonimo comportamenti anomali o criminali. Si può fare telefonicamente (0800-7000) e online nel sito Meld Misdaad Anoniem (www.meldmisdaadanoniem.nl). È una campagna promossa da Royal Flora Holland, dall’associazione Vgb dei grossisti di prodotti florovivaistici e alcune amministrazioni pubbliche, come il Comune di Aalsmeer.

Malavita e floricoltura

I sintomi di comportamento criminale segnalati nel sito sono: “contrabbando di merci illegali, spazi nascosti negli imballaggi e nei pallet, camion in luoghi e orari insoliti, dipendenti con un modello di spesa eccessivo, sublocazione e pignoramento di immobili, ordini insoliti e pagamenti in contanti, aziende competitive in rapida crescita”. In sintesi, tutto ciò che è illogico e sfugge dalla normalità.

www.meldmisdaadanoniem.nl

Condividi:

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome