Bonus Pubblicità: credito di imposta al 50% anche per il 2021 e il 2022!

0
bonus pubblicità

Prosegue il Bonus Pubblicità, che prevede un credito di imposta al 50% per gli investimenti pubblicitari cartacei e digitali, è stato confermato anche per il 2021 e il 2022.

Il credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari e i servizi digitali è stato prorogato per il 2021 e il 2022 dalla legge di bilancio per il 2021 (legge 30 dicembre 2020 n.178, articolo 1, commi 608 e 610, pubblicata sulla gazzetta ufficiale n.322 del 30 dicembre 2020), con le medesime modalità già applicate per il 2020.

Il Bonus Pubblicità, rifinanziato con 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022, sarà ancora nella misura massima del 50% calcolato sul totale investimenti dell’anno, con gli stessi termini e modalità di presentazione delle domande adottati nel 2020; per il tax credit per i servizi digitali sono stati rifinanziati 10 milioni di euro/anno.

Per quanto riguarda il tax credit pubblicità 2020, evidenziamo che sul sito dell’Agenzia delle Entrate e del Dipartimento per l’Editoria è stato pubblicato l’avviso con il quale si annuncia che la dichiarazione sostitutiva consuntiva relativa agli investimenti pubblicitari effettuati nell’anno 2020 dovrà essere presentata dall’8 gennaio all’8 febbraio 2021, in luogo del termine 1 – 31 gennaio 2021, originariamente previsto.

Ricordiamo che il Bonus Pubblicità, creato nel 2018, è un’agevolazione dello Stato erogata sotto forma di credito di imposta che ha l’obiettivo di incentivare gli investimenti pubblicitari sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali.

informazioneeditoria.gov.it

Condividi:

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome