Tornano a crescere le vendite di macchine per il verde nel 2018

0
vendite di macchine per il verde

Dopo un primo trimestre funestato dal clima, le vendite di macchine per il verde sono tornate a crescere nel 2018, chiudendo l’anno con un saldo positivo del +3,2% a valore, con un incremento del 3,9% dei rasaerba e del 7,2% dei decespugliatori. È quanto emerge dall’ultima analisi dell’associazione dei costruttori Comagarden e dal gruppo di rilevamento statistico Morgan.

Vendite di macchine per il verde: boom dei modelli a batteria

A dare un contributo al positivo andamento delle vendite sono soprattutto le macchine e le attrezzature con alimentazione a batteria, che hanno messo a segno prestazioni più brillanti rispetto alle versioni con propulsore termico. Emblematico l’andamento del segmento delle motoseghe che, pur avendo chiuso il 2018 con un leggero calo rispetto all’anno precedente (-1,4%), in controtendenza dunque con l’andamento del comparto, ha comunque registrato incrementi a doppia cifra per i modelli a batteria (+22,5% sul 2017).

La stessa dinamica ha interessato il settore dei decespugliatori e quello dei soffiatori/aspiratori. Per i primi, a fronte di una crescita complessiva pari al 7,2%, le versioni a batteria hanno visto aumentare le vendite del 34,3%. Per i secondi, invece, il boom della batteria (+24,4%) ha avuto un ruolo determinante per invertire la congiuntura negativa del 2017 e riportare in territorio positivo le vendite dell’intero segmento (+0,7% sul 2017).

Questa tendenza è ancora più marcata nel segmento dei trimmer, dove, a fronte di un +8,6% generale, le attrezzature alimentate a batteria hanno registrato un incremento del 44,8%, triplicando le vendite rispetto al 2016.

I dati del 2018 confermano dunque un progressivo spostamento della domanda di macchine e attrezzature per il giardinaggio e la cura del verde verso sistemi di propulsione “green”, a basso impatto ambientale. Nel caso dei trimmer e dei soffiatori, i modelli a batteria hanno dato un impulso considerevole alle vendite, determinando un’inversione di rotta rispetto alla contrazione del 2017.

Per quanto riguarda gli altri comparti, è proseguita anche nel 2018 la crescita dei trattorini (+2%) e dei rasaerba robotizzati, che vedono le vendite aumentate del l’11,9%, dopo il consistente +18,5% messo a segno nel 2017.

In decisa controtendenza sono i biotrituratori, che registrano una flessione per il terzo anno consecutivo (dal 2016 al 2018 le vendite sono diminuite di oltre mille unità) e gli atomizzatori, in calo del 7,1%. Nella diminuzione delle vendite di atomizzatori c’è probabilmente una influenza negativa determinata dalle limitazioni normative sull’uso degli agrofarmaci a uso non professionale.

Invece, la flessione degli spazzaneve (-3,4%) è il riflesso di stagioni invernali sempre più miti e “avare” di precipitazioni nevose.

www.comagarden.it

Condividi:

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome