giovedì, Febbraio 29, 2024

Buyer Point supporta le aziende italiane nell’export verso gli Usa

Il prossimo 29 maggio, a Buyer Point di Milano, gli espositori interessati all’export verso gli Usa potranno incontrare diverse realtà nordamericane nate proprio con l’intento di supportare le aziende europee a iniziare questo percorso.

Gli Stati Uniti rappresentano il mercato più ricco, più ambito e più difficile del mondo brico-garden: per questo motivo, le aziende interessate a questo mercato necessitano di una consulenza ad hoc prima di pianificare una strategia di export verso gli Usa.

I prodotti importati in America, per dare un’idea della difficoltà dell’approccio, sono soggetti a dazi doganali stabiliti in base alla classificazione Htsus (Harmonized Tariff Schedule of the United States); ogni categoria merceologica richiede certificazioni specifiche per poter essere messa in commercio e vanno considerati costi di trasporto molto ingenti. Tutto ciò, ancora prima di cominciare a vendere.

Proprio per aiutare i fornitori italiani interessati al mercato Usa, il 29 maggio Buyer Point ospiterà diverse realtà statunitensi nate con l’intento di supportare le aziende europee a vendere in America.

Si tratta di importanti agenzie di consulenza con sede negli Stati Uniti che tra le loro attività fanno servizi di sourcing per le grandi catene Usa e canadesi.
L’incontro con realtà di questo tipo è un primo passo necessario prima di pianificare un’attività negli Stati Uniti: si potrà infatti incontrare persone esperte del mercato Usa, che vengono dal Nord America per cercare prodotti che possano avere successo sul loro territorio.

Attraverso questi incontri si potrà ricevere un parere autorevole sulle potenzialità dei propri prodotti, si potranno affrontare le problematiche relative alla logistica (che su un territorio vasto come quello americano è un aspetto fondamentale) e si potrà capire quali passi fare per le già menzionate certificazioni.

Il valore aggiunto più importante probabilmente è che si tratta di aziende accreditate per vendere sui marketplace dei grandi player americani. Quindi, attraverso un accordo con queste realtà, si accede direttamente, per fare qualche esempio, ai negozi online di Walmart o di Tesco: un modo immediato per avere un ritorno rapido dell’investimento e per testare i propri prodotti.

www.buyerpoint.it

Articoli correlati

- Sponsor -
- Sponsor -
- Sponsor -
- Sponsor -