Cresce il numero degli animali degli italiani dopo il lockdown

0
animali degli italiani

A partire dalla primavera dello scorso anno è aumentato il numero di animali degli italiani, siano stati essi adottati o acquistati.

Da marzo 2020 tanti nuovi animali sono entrati nelle nelle case degli italiani. Nel 2020 il desiderio di trovarsi accanto un animale domestico, preferibilmente a quattro zampe, acquistandolo o adottandone uno, è aumentato in modo esponenziale. In Italia, sono stati 3,5 milioni i cittadini che hanno comprato un pet durante o appena dopo il lockdown primaverile.

Anche sul fronte delle adozioni, nel 2020 si è registrato un incremento importante del 15 per cento (dati Enpa) pari a 8.100 cani e 9.500 gatti che hanno trovato casa, per un totale di 17.600 animali domestici adottati.

La quarantena e il lockdown rappresentano un prolungato periodo di tempo sospeso che viene allievato e affrontato meglio insieme a un amico a quattro zampe. Lo spazio casalingo è diventato la comfort zone per eccellenza, da riempire di affetti e presenze rassicuranti.

Grazie alla compagnia di un animale, la solitudine da confinamento viene affrontata più facilmente. Affettuosi, festosi, cani e gatti ci riempiono le giornate e aiutano ad alleviare stress e senso di vuoti associati alla pandemia.

Cresce l’e-commerce anche grazie agli animali degli italiani

Durante l’emergenza Covid, inoltre, gli italiani hanno utilizzato i servizi di e-commerce per più dell’80% (dati Nielsen) rispetto al periodo precedente e non solo per fare la spesa online e per ordinare beni di prima necessità, ma anche per comprare cibo e articoli per i propri amici pelosi.

Sono dati raccolti da Quattrozampeinfiera, la manifestazione dedicata ai pet che si terrà in quattro città: Bologna (19 e 20 giugno), Napoli (18 e 19 settembre), Milano (2 e 3 ottobre) e Vicenza (20 e 21 novembre).

www.quattrozampeinfiera.it

Condividi:

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome