giovedì, Febbraio 29, 2024

Ipm 2024 inaugura la 40a edizione premiando un’azienda italiana

Dal 23 al 26 gennaio si tiene a Essen in Germania la 40a edizione di Ipm 2024, la mostra dedicata al florovivaismo più importante a livello europeo. Una valenza testimoniata da oltre 1.400 espositori presenti provenienti da 43 nazioni, 40.000 visitatori attesi e 16 collettive internazionali da tutti i continenti: Belgio, Cina, Corea, Costa Rica, Danimarca, Francia, Gran Bretagna, India, Israele, Giappone, Olanda, Polonia, Portogallo, Spagna, Stati Uniti e Turchia sono i paesi presenti con stand collettivi.

“L’industria del verde ha trovato la sua casa a Messe Essen nel corso dei decenni – ha spiegato Oliver P. Kuhrt, Ceo di Messe Essen -. Qui i visitatori specializzati possono sperimentare da vicino le tendenze, le innovazioni e le soluzioni di prodotto e personalizzare le loro conoscenze con esperti su questioni attuali del futuro”.

Ipm 2024: premio speciale per Cactusmania

Dal 2008 nel giorno dell’inaugurazione gli organizzatori assegnato tradizionalmente i premi del concorso Ipm Innovation Showcase, dedicato alle novità varietali dell’anno.

Nella categoria “piante da aiuola e balcone” si è imposto il Catharanthus roseus Soirée White dell’azienda olandese Mnp/Suntory: una pianta di facile manutenzione, adatta a luoghi soleggiati, con un basso fabbisogno idrico e resistente alle piogge prolungate.

Nella categoria “piante legnose” è stata premiata la Pyracantha coccinea Orange Star della olandese Hoogeveen Plants: una pianta estremamente resistente alla siccità e bacche arancioni di grandi dimensioni apprezzate da impollinatori e uccelli.

Nella categoria “frutta e verdura da balcone” si è imposta la Eutrema japonicum Hana Utogi dell’irlandese Fitzgerald Nurseries: un wasabi molto piccante.

Nella categoria “piante d’appartamenti verdi” è stata premiata l’Aloe vera Medivera dell’olandese Amigo Plant per l’aspetto elegante. Il premio per le “piante d’appartamento in fiore” va invece a un’orchidea profumata, lo Zygopetalum Oxygen Optimistic (AK8) dell’olandese Alpha Orchids Breeding.

Nella categoria “spring bloomers” si è imposto il Pericallis cruentus Mandala Plus Magic Purple della tedesca Dümmen Orange, per il colore fluorescente dei fiori.

Dulcis in fundo, il premio speciale della giuria è stato consegnato all’italiana Cactusmania per la Mangave Mad about Mangave Praying Hands: un incrocio tra Manfreda e Agave, tollerante al freddo e con un fogliame con interessanti maculature scure.

“Sono orgogliosa di avere Praying Hands nel mio assortimento e onorata di ricevere questo premio – ha spiegato Annarita Manera, titolare di Cactusmania, durante la cerimonia di premiazione -. La nostra è un’azienda italiana tradizionale che punta a produrre qualità e bellezza. Le novità sono una parte importante del nostro assortimento, insieme ai miei figli stiamo disegnando la nostra azienda del futuro. Mangave Praying Hands è un racconto per il futuro per noi e per i nostri clienti”.

IPM 2024
Annarita Manera, titolare di Cactusmania, con la Mangave Praying Hands premiata a Imp 2024.

www.ipm-essen.de
www.cactusmania.it

Articoli correlati

- Sponsor -
- Sponsor -
- Sponsor -
- Sponsor -