Petitti Garden Center: il garden in Ohio parla italiano

0
Petitti Garden Center

La catena americana Petitti Garden Center nasce da un’anima tricolore: Angelo Petitti parte a sedici anni dall’Italia e, senza conoscere il florovivaismo, diventa in quarant’anni il punto di riferimento del verde vivo in Ohio. In occasione di Myplant & Garden gli è stato consegnato un premio alla carriera e ne abbiamo approfittato per incontrarlo.

Petitti Garden Center
Angelo Petitti insieme al figlio AJ Petitti, presidente operativo di Petitti Garden Center

Com’è nato Petitti Garden Center

Nato in Italia, Angelo Petitti è emigrato negli Stati Uniti nel 1963, allora sedicenne. Mentre conseguiva la laurea in scienze politiche, per pagarsi gli studi ha affrontato vari lavori part time, in particolare come assistente a un paesaggista. Un incontro importante poiché, una volta laureato, Angelo non si è dedicato alle scienze politiche ma ha avviato un’attività nel mondo che più lo appassionava, cioè le piante. Insieme al fratello Dominic fonda così la Petitti Landscape Company: un’azienda florovivaistica specializzata nella vendita di piante al pubblico. Come succede in molte storie imprenditoriali americane, tutto inizia da un garage, con l’esposizione di piante nel vialetto di casa. Nel 1971 al posto del garage nasce il primo Petitti Garden Center ed è tutt’ora la sede del negozio di Oakwood Village.

Oggi Petitti Garden Center ha 9 centri giardinaggio nelle città di Cleveland, Akron e Youngstown (Avon, Bainbridge, Boardman, Brunswick, Canton, Mentor, Oakwood Village, Strongsville e Tallmadge), un’attività di produzione in serra da 13 ettari a Columbia Station e un vivaio da 530 ettari a Madison, tutti in Ohio.

In occasione della premiazione a Myplant & Garden non abbiamo perso l’occasione di intervistare Angelo Petitti.

Petitti Garden Center: il 98% delle piante vendute sono autoprodotte

Green Retail: Qual è la caratteristica peculiare dei Petitti Garden Center?

Angelo Petitti: Noi siamo anzitutto produttori florovivaistici e nei nostri garden center il 98% delle piante vendute viene coltivato da noi. Produciamo da seme e da talea e in questo modo possiamo offrire ai nostri clienti una varietà sempre molto ampia di piante fresche e di alta qualità. Possiamo garantire il miglior prezzo e prodotti di altissima qualità disponibili ogni giorno.

Green Retail: Avete avviato prima l’attività di vendita e poi quella di coltivazione. In Italia di solito avviene il contrario…

Angelo Petitti: Sono emigrato nel 1969 ho iniziato a lavorare in questo settore. Nel 1971 abbiamo aperto il primo punto vendita, ma non era semplice approvvigionarci di piante, che allora arrivavano principalmente dalla California o dall’Oregon Questo ostacolo rendeva difficile fare profitti. Così nel 1990 abbiamo iniziato a coltivare: oggi abbiamo 13 ettari di serre coperte e 530 ettari di vivaio. Le serre servono unicamente per produrre le piante che vendiamo nei nostri garden center, mentre il 70% della produzione del vivaio viene venduta all’ingrosso.
Abbiamo iniziato a cresce in modo importante nel 1996/97, anche se non avevamo ancora tutti i negozi che abbiamo oggi.

Green Retail: Mediamente quanto sono grandi i vostri negozi?

Angelo Petitti: Circa 18/20.000 mq.

Green Retail: Vendete solo piante? Quanto incidono nella vostra offerta?

Angelo Petitti: Vendiamo tutto ciò che riguarda il giardinaggio e la vita all’aria aperta. Tutto quello che serve dentro e fuori la casa. Organizziamo anche un reparto Natale davvero imponente. I reparti dedicati ai prodotti sono diventati ogni anno sempre più grandi e sono sicuramente le aree cresciute maggiormente. Le piante hanno una capacità attrattiva nei confronti del cliente e lo invogliano a visitarci, ma negli ultimi anni le vendite sono state piuttosto stabili.

Green Retail: Avete un servizio di ristorazione?

Angelo Petitti: No. Abbiamo osservato alcune esperienze di garden center in Inghilterra e abbiamo cercato di replicarle da noi, ma il test non ha dato buoni risultati: il cliente americano ha abitudini differenti.

Green Retail: Come sta andando il mercato statunitense del giardinaggio?

Angelo Petitti: Adesso finalmente sta andando bene. Abbiamo avuto anche noi la crisi ma, specialmente per il 2018, ci sono grandi aspettative e una forte richiesta. Ce ne rendiamo conto perché, vendendo all’ingrosso, in questi primi mesi dell’anno stiamo registrando un importante aumento delle vendite rispetto al 2017.

Green Retail: A Myplant & Garden ha ricevuto un premio alla carriera per l’attività che è riuscito a costruire. Cosa ne pensa?

Angelo Petitti: Per me è stato un onore ricevere questo premio in Italia. La passione per il mio paese è sempre stata viva per me e ogni anno sono felice di tornarci con tutta la famiglia.

www.petittigardencenter.com

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome