giovedì, Febbraio 29, 2024

Tecfi ha recuperato 126 alberi d’olivo presso i suoi stabilimenti

Da anni impegnata nello sviluppo aziendale ecosostenibile, l’azienda casertana Tecfi ha recuperato 126 alberi d’olivo, trasferiti da aree dismesse e ricollocati accanto agli stabilimenti aziendali di Pastorano (CE).

Tecfi, specialista in progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi di fissaggio presente in 56 paesi nel mondo, può vantare una ricca storia di responsabilità ambientale. L’azienda, infatti, sin dal 2004 ottiene la certificazione ambientale Iso 14001 che testimonia l’estrema attenzione di Tecfi all’utilizzo di processi aziendali eco-compatibili.

Ancora oggi fortemente impegnata nello sviluppo aziendale ecosostenibile, Tecfi recentemente ha recuperato 126 alberi d’olivo e, attraverso un progetto di impianto, li ha trasferiti da aree dismesse e ricollocati accanto agli stabilimenti aziendali di Pastorano (CE).

L’olivo è infatti la pianta da frutto con la maggiore capacità di assorbimento di CO2, essendo in grado di assorbire all’anno oltre 150 kg di anidride carbonica.
Il progetto è un contributo tangibile al riscaldamento e l’inquinamento ambientale, migliorando la qualità dell’ambiente con l’assorbimento all’anno di 19 tonnellate di CO2 per i 126 alberi piantati.

“Un piccolo gesto per contribuire a lasciare un mondo migliore e più pulito alle generazioni future”, ha commentato Antonio Guarino, presidente e co-fondatore di Tecfi. 

www.tecfi.it

Articoli correlati

- Sponsor -
- Sponsor -
- Sponsor -
- Sponsor -