Un corso per formare i giovani gardenisti

0
formare i giovani gardenisti

Formare i giovani gardenisti è l’obiettivo del nuovo progetto di Mc Sinergie. Il 18 settembre si è svolto il Social Media Day, terzo incontro del Progetto Giovani Gardenisti, concepito per formare i gardenisti millennial. Per saperne di più abbiamo incontrato Chiara Damioli, coordinatrice del Progetto Giovani.

Un corso per formare i giovani gardenisti

Mc Sinergie di Brescia è una società di consulenza e formazione, che da oltre 15 anni si è specializzata nel mercato dei garden center. Attraverso servizi di progettazione, comunicazione e formazione sempre all’avanguardia, ha conquistato la fiducia del mercato e collabora continuativamente con alcuni dei più impor tanti centri giardinaggio italiani.

L’ultima novità dell’offerta formativa è il Progetto Giovani Gardenisti, dedicato ai millennial che lavorano nei centri giardinaggio. Un cammino formativo molto particolare, che il 18 settembre ha dedicato il terzo incontro al Social Media Day, incentrato sull’uso dei nuovi strumenti informatici.

Ne abbiamo parlato con Chiara Damioli, coordinatrice del Progetto Giovani di Mc Sinergie.

Crescere e condividere esperienze

GreenRetail: Come è nata l’idea di creare dei workshop formativi dedicati ai più giovani?

Chiara Damioli: Progetto Giovani è nato all’inizio di quest’anno, dopo il convegno Aicg, dall’idea di Severino Sandrini con il proposito di coinvolgere i più giovani, i figli dei gardenisti che hanno già un ruolo all’interno del garden (o che stanno per averne uno) così da creare un team affiatato per scambio di idee, collaborazione e crescita comune. È stata proprio l’esperienza di Severino Sandrini che ha dato il via al progetto, il suo individuare una problematica comune a tanti garden: la mancanza di formazione ai giovani nel momento dell’ingresso in azienda. Proprio per questo motivo Mc Sinergie ha scelto di investire sui giovani e di guardare al futuro dei garden insieme, affrontando le problematiche comuni e creando un percorso formativo in grado di prepararli al meglio per il loro ruolo in azienda.

GreenRetail: Quali sono gli altri appuntamenti?

Chiara Damioli: È un percorso formativo, quindi sono appuntamenti in divenire, anche molto diversi tra loro. Siamo partiti a febbraio con il primo incontro in cui i ragazzi hanno iniziato a conoscersi, dedicato all’importante tema della Gestione del Cambiamento curato da Massimo Folador: formatore di Askesis, nonché imprenditore, docente, scrittore e molto altro!

Ci siamo poi ritrovati a maggio per una giornata di cammino: una giornata molto intensa nella natura in cui sono nate delle importanti riflessioni e analogie tra il cammino effettivo e il lavoro che ognuno di noi svolge ogni giorno.

L’ultimo incontro sviluppato finora è il già citato Social Media Day.

GreenRetail: Il social media marketing è una tematica molto attuale, come l’avete affrontata durante l’incontro?

Chiara Damioli: Nella prima parte di giornata abbiamo avuto la fantastica testimonianza di Francesco Romanenghi (Starshop Brescia), leader del settore italiano di gadget di fu-metti: con i suoi 10 anni di esperienza nel commercio elettronico ci ha mostrato una panoramica dei canali di vendita più utilizzati (sito internet, marketplace, facebook store, ecc.) e delle problematiche da non sottovalutare durante la vendita online.

Nel pomeriggio invece Marta Astuti (Alma, Shaping Business) ha tenuto un corso intensivo sull’importanza dei social media in azienda: come strutturare la propria presenza sui canali social, come gestire correttamente la pagina aziendale e tutta l’importantissima, e spesso sottovalutata, parte di customercare (attività di ascolto e risposta agli utenti).

GreenRetail: Si tratta di un gruppo chiuso o è possibile contattarvi per partecipare al prossimo incontro?

Chiara Damioli: Siamo più che contenti di introdurre nuovi membri nel gruppo. La volontà di formazione è da premiare ed è la ragione per cui noi di Mc Sinergie teniamo così tanto a investi-re concretamente in questo progetto! Cerchiamo di dare possibilità ai giovani; possibilità che spesso non sono state offerte neanche ai loro genitori, titolari di garden center. Ma, prima che si facciano strane idee, l’invito vale solo per i giovani! Per partecipare al prossimo incontro possono contattarci sulla pagina facebook Mc Sinergie o via e-mail all’indirizzo marketing@mcsinergie.com.

GreenRetail: Perché consiglieresti questa esperienza?

Chiara Damioli: Al di là degli argomenti trattati negli incontri, che come abbiamo visto sono molto diversi tra loro, penso che la forza del Progetto Giovani siano appunto i giovani. Mi spiego meglio: siamo riusciti a creare un gruppo che non c’era. A mettere in contatto ragazzi e ragazze che, pur abitando in città differenti, sono parte di una realtà a tratti molto simile: il garden center.

L’obiettivo del Progetto Giovani è stato, fin da subito, sia quello di crescita di ognuno di loro, singolarmente, sia quello di condivisione con coetanei, non solo per l’età ma anche per l’ambito lavorativo, le esperienze, le idee, le problematiche e le vicende di tutti i giorni! Proprio questo è un punto tutt’altro che trascurabile. Investire sui giovani è guardare sempre avanti… e noi guardiamo avanti!

www.mcsinergie.com

Condividi:

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome