Greenline ha fatto cento

0
Greenline ha fatto cento

Greenline ha fatto cento! È uscito il nr 100 del nostro trade magazine che ha fotografato gli ultimi 13 anni di storia del mercato del giardinaggio italiano.

Il numero 100 di qualsiasi giornale è un traguardo significativo e spesso viene testimoniato con contenuti particolari, a partire dalle versioni a colori di Tex e Zagor degli anni Settanta. Abbiamo così deciso di dedicare la cover story di questo numero al racconto del cammino condotto da Greenline dal 2007 a oggi, per riassumere le tappe che hanno caratterizzato il mercato del gardening negli ultimi tredici anni.

Greenline ha fatto cento

100 numeri, 716.118 copie tirate (tutte certificate Csst fin dal primo numero), 70.149.264 pagine stampate, 1.446 presentazioni di prodotto, 412 aziende intervistate, per un totale di 956 interviste personali che salgono a oltre 1.500 se consideriamo i Monitoraggi semestrali dedicati alla distribuzione organizzata. Tante notizie, opinioni e tendenze che, lette lungo un calendario di 13 anni, ci aiutano a capire come è cambiato il nostro mercato e il mondo intorno a noi.

Sembra un lasso di tempo breve, ma in realtà in questi 13 anni è successo veramente di tutto e il nostro modo di vivere e lavorare oggi è completamente diverso da quello del 2007.

Sul fronte del commercio, per esempio, quando è nato Greenline, nel 2007, l’e-commerce era un fenomeno quasi assente e preoccupante solo per le agenzie viaggi e assicurative. La maggior parte dei consumatori non si fidava di fornire i dati della carta di credito, l’e-commerce sviluppava 5 miliardi di fatturato contro i 31,5 del 2019 e il neologismo showrooming, per indicare la tendenza del consumatore a chiedere informazioni e consulenza ai negozi “fisici” per poi concludere l’acquisto online, è nato cinque anni dopo nell’inverno del 2012. Nel 2007 i cellulari avevano i tasti, Nokia era leader di mercato e servivano solo per telefonare: oggi il 40% degli acquisti online viene realizzato con uno smartphone. I primi smartphone nascevano proprio nel 2007: il 29 giugno di quell’anno Apple ha lanciato il primo iPhone.

Ma il mercato del gardening è cambiato non solo a causa dell’ingresso nell’era digitale, sono state anzi altre le ingerenze esterne più determinanti: a partire dal crac di Lehman Brothers (2008), gli anni della recessione (2008-2013), il crollo dei consumi (2010-2013), la crisi del sistema fieristico e dell’editoria, l’avvento dei social media, la nascita dell’Isis e del terrorismo internazionale (2014), l’inesorabile surriscaldamento del pianeta, fino ai terremoti dell’Aquila (2009), dell’Emilia (2012) e di Amatrice (2016), il Ponte Morandi (2018) o oggi, dulcis in fundo, il Coronavirus. Aggiungeremmo anche l’Italia fuori dai Mondiali se non ci giudicate troppo blasfemi.

Un piccolo regalo per i nostri lettori

In occasione di questo anniversario abbiamo messo a disposizione dei lettori tutti i 100 numeri di Greenline. Se volete fare un viaggio nel passato sfogliando i vecchi numeri o leggere la cronistoria che abbiamo pubblicato nel numero 100 cliccate qui!

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome