Dopo l’incendio rinasce Ghiomelli Garden & Bistrot

0
Ghiomelli

Il 15 ottobre è stato inaugurato il nuovo garden center della famiglia Ghiomelli a Livorno, dopo il disastroso incendio del 29 agosto 2020. Un centro giardinaggio in un contesto moderno, arricchito da un bistrot. Abbiamo incontrato Paola e Riccardo Ghiomelli.

Una buona notizia: il 15 ottobre Garden Ghio­melli di Livorno ha inau­gurato un nuovo punto vendita, dopo l’incendio del 29 agosto 2020 che ha raso al suolo la sede storica da oltre 50 anni. Abbiamo già incon­trato Paola e Riccardo Ghiomelli all’inizio di quest’anno per commentare la gara di solidarietà nata spontaneamente a Livorno, che ha stimolato l’aper­tura di un temporary shop dedicato al Natale, inaugurato a tempo di re­cord il 29 ottobre 2020.

Con altrettanta rapidità Paola e Riccardo Ghiomelli, a poco più di un anno dall’incendio, hanno tro­vato una nuova sede e, in occasio­ne del Natale, hanno inaugurato un punto vendita sicuramente più moderno rispetto al precedente e con un importante potenziale. Anzi­tutto grazie alla presenza di un’am­pia area dedicata alla ristorazione e caffetteria, che ha trasformato Garden Ghiomelli in “Garden & Bi­strot”. Non meno importante l’ubi­cazione in un centro commerciale, con un supermercato e altri ser vizi trainanti e un centro direzionale con 400 dipendenti.

Ghiomelli
Ghiomelli Garden & Bistrot si trova al primo piano del centro commerciale Due Torri a Livorno.

Un progetto in evoluzione

Ghiomelli Garden & Bistrot si trova all’interno del centro commerciale Due Torri, lo stesso che ha ospi­tato il temporary shop lo scorso inverno. Quest’anno però il punto vendita è al primo piano ed è de­cisamente più ampio. Il negozio si estende su 2.400 mq totali, di cui 300 mq dedicati al Bistrot e 250 mq al magazzino.

“Il Natale dell’anno scorso è anda­to bene – ci ha spiegato Riccardo Ghiomelli – e la proprietà ci ha proposto lo spazio al primo piano, dove prima c’erano Conbipel, un centro estetico e altri servizi. Sin­ceramente all’inizio non eravamo granché convinti del primo piano. Quando l’ingegnere ci ha mostra­to il rendering del nuovo progetto, però, abbiamo cambiato idea”.

In effetti tutto il centro commer­ciale sarà oggetto di un importan­te intervento di riqualificazione, a partire dal 15 gennaio prossimo, che prevede la realizzazione di tut­te le pareti in vetro e la creazione di una doppia scala mobile dedi­cata esclusivamente a Ghiomelli Garden & Bistrot nell’ingresso principale. Quando i lavori saran­no ultimati, nella primavera 2022, il nuovo centro commerciale ospi­terà un supermercato, il negozio Globo e una palestra con 1.000 iscritti.

La novità del Bistrot

Una novità è sicuramente rappre­sentata dal Bistrot: nella sede sto­rica c’era la classica “area ristoro” con i distributori automatici. In que­sto caso invece siamo in presenza di un ristorante di 300 mq con un menù ricercato.

“Nasce concettualmente come re­parto in più del garden center – ci spiega Paola Ghiomelli -, però of­fre un servizio a tutto il centro, che comprende uffici con 400 dipenden­ti. Abbiamo una cucina che può fare un bel lavoro dalla prima colazione fino alla cena. Abbiamo voluto crea­re un bistrot legato alla natura, con vista sulle piante del garden center. In ogni stagione verrà addobbato seguendo i colori e i trend del cen­tro giardinaggio”.

Il garden center è aperto dalle 9 alle 19.30, mentre il Bistrot resta aperto fino a mezzanotte. Nel nuovo progetto il Bistrot avrà un ingresso indipendente e gestirà in modo più autonomo gli orari.

2.400 mq dedicati alla natura

All’atto della nostra visita (26 otto­bre) il punto vendita è pressoché to­talmente dedicato al Natale e offre al visitatore una serie di ambienta­zioni ricercate e tante suggestioni per arredare la casa nel periodo na­talizio. Ampio spazio è stato riser­vato anche alle profumazioni, con i brand più importanti del settore pre­sentati in vari shop in shop molto invitanti e ordinati.

Ci sono ampi spazi dedicati alle piante, grazie alla presenza di una parete completamente a vetri. L’of­ferta di attrezzature e arredi è per ora limitata ma bisogna considera­re che nella prossima primavera la “mappa” del negozio sarà stravol­ta dai lavori di ristrutturazione. Per vedere il “vero” garden dovremo aspettare la primavera.

“Abbiamo preso possesso dello spazio a luglio e abbiamo aperto il 15 ottobre: un’altra mega cor­sa – racconta Riccardo Ghiomelli -. Abbiamo deciso di non aspettare la primavera ma di aprire già il 15 otto­bre perché lavorare era fondamen­tale. L’incendio ci ha portato via il negozio nel quale avevamo investito in cinquant’anni, ma abbiamo gua­dagnato tanto nei rapporti persona­li. La maggior parte delle aziende ci hanno dato fiducia e ci stanno aiutando a ripartire. Sono cose che restano. Oggi siamo contenti di que­sta nuova realtà e pensiamo al futu­ro. Con il nuovo progetto e le pareti a vetri riusciremo a coltivare molte piante. Tra un anno pensiamo di po­ter offrire ai clienti un’esperienza d’acquisto di buon livello”.

www.ghiomelli.it

Condividi:

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome