Hedera: un orto verticale domestico comandabile dalla app

0
orto verticale domestico

Lo scorso maggio è stato presentato l’innovativo progetto Hedera, un orto verticale domestico componibile, realizzato con un nuovo materiale (Gmc) composto da fibra naturale di lino, bioresine e bio filler ricavati dagli scarti di coltivazioni alimentare. Con una riduzione del 50% della carbon footprint rispetto ai tradizionali materiali compositi.

Naturalmente Hedera può ospitare anche piante d’appartamento o piante fiorite.

Con un design raffinato e curato da Anna e Gian Franco Gasparini, Hedera consente di coltivare le piante facilmente anche in casa, con materiali sostenibili e una tecnologia smart e avanzata.

Orto verticale domestico Hedera: come funziona

Hedera è componibile ed è semplice assemblare la soluzione migliore in base agli spazi a disposizione.

Può essere facilmente collocato in qualunque situazione di spazio e di luce e non necessita di allacciamento alla rete idrica. Il vaso inferiore è adibito a riserva d’acqua e attraverso un sistema idraulico alimentato da una pompa è garantisce un’autonomia di 3-5 settimane.

Hedera non richiede quindi una cura quotidiana ma si autogestisce, portando avanti l’azione vegetativa, favorita e ottimizzata da un sistema specifico di illuminazione a Led integrato nei vasi. L’illuminazione è composta da corpi luminosi professionalidi ultima generazione progettati appositamente per la coltivazione vegetale.

Hedera è anche domotico: grazia a un’app(disponibile su Apple Store e Play Store) è possibile controllare e gestire da remoto il suo microambiente, regolando la quantità e la frequenza d’irrigazione attraverso il serbatoio a lunga autonomia e l’accensione e spegnimento dei Led per l’accrescimento e la salute delle piante. Hedera è adatto sia ai neofiti del mondo green sia agli appassionati di coltivazione e giardinaggio.

L’attenzione all’ambiente

I materiali di cui è composto Hedera sono ecologici e riciclabili. I vasi contenitori sono stampati in un materiale composito di ultima generazione denominato Gmc(Green Moulding Composite). Questo innovativo materiale è formato da fibra naturale di lino, bio-resine (derivate da soia, mais, canna da zucchero, patate o cellulosa) e bio-filler ricavati da scarti di coltivazioni alimentari. Questo dona ai vasi una colorazione univoca e naturale poiché determinata solamente da ingredienti di origine naturale. La carbon footprint dei vasi è quindi inferiore del 50% rispetto agli altri materiali compositi presenti sul mercato.

Tutti gli elementi e i materiali di Hedera sono progettati e prodotti in Italia.

Hedera è prodotto in Italia da Lightgreen, meglio conosciuta come Hikari, la start up innovativa di Briosco (MB) nata per produrre elementi di design ecocompatibili.

www.hedera.design

Condividi:

Scrivi un commento

Lascia il tuo commento!
Scrivi il tuo nome